Belvedere, parcheggi: la distrazione degli uffici e dell’assessore

Quindi solo una “distrazione” da parte dell’amministrazione non aver corretto la parte che riguarda il parcheggio a ore consentito ai disabili. Così almeno traspare dalle parole dell’assessore alla viabilità Marco Liporace.

Le intenzioni di ieri mattina erano quelle di annullare le vecchie delibere e scriverne una nuova con l’aggiunta di nuove opzioni e la cancellazione delle storture su disabili e tariffe. Le modifiche erano state fatte, ma inspiegabilmente non erano state allegate alle delibere incriminate. L’assessore Liporace, sensibile ai problemi dei disabili e delle fasce a rischio, non ha perso tempo: venuto a conoscenza della situazione ha contattato l’ufficio preposto chiedendo le modifiche necessarie da inviare poi all’approvazione. Insomma la situazione sembra essersi risolta in tempi relativamente brevi. A sollevare la questione era stato il gruppo consiliare “Ora”. In una interrogazione il capogruppo, Giovanni Martucci e la consigliera Daniela Capano, avevano posto alcune questioni all’assessore alla viabilità del Comune di Belvedere M.mo, Marco Liporace e al presidente del Consiglio comunale Ciro Campilongo su due delibere di Giunta Comunale n. 88 e n.94 del 2016: “Individuazione delle aree pubbliche da destinare al parcheggio sulle quali la sosta è subordinata  al pagamento di una somma” e la numero 30 del 31.03.2017 –“Affidamento dei servizi afferenti la gestione del pubblico servizio di gestione dei parcheggi a pagamento senza custodia non stagionali e stagionali”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: