Buonvicino, l’Anac di Cantone vuole vederci chiaro: bocciato il bando per il centro turistico

L’Anac di Raffaele Cantone boccia un bando di gara per realizzare un centro turistico. Il parere negativo fa riferimento ad un bando di circa 250 mila euro per la creazione di un centro turistico a Buonvicino. Per l’ente anticorruzione i criteri di aggiudicazione della gara non sono in linea con la normativa sugli appalti pubblici. Secondo Cantone sebbene la legge prevede la possibilità che siano presentate offerte migliorative e integrative ed essere poi oggetto di valutazione. Tutto ciò presuppone la necessità che l’attribuzione dei punteggi sia definita da criteri più specifici. Insomma non essendo il punteggio numerico attribuito idoneo ad esplicare l’iter logico giuridico per la valutazione delle offerte, l’onere motivazionale di tale valutazione non appare soddisfatto.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: