“Scalea Europea” dice no alla cittadinanza onoraria all’ambasciatore polacco. “Manca la norma statutaria”

Scalea – La convocazione del Consiglio Comunale per la cittadinanza onoraria all’ambasciatore Polacco, apparsa prima sulla stampa, non è andata giù al gruppo “Scalea Europea”. “Ad oggi – si legge in una nota – non ancora notificato ai consiglieri comunali, per il conferimento della Cittadinanza Onoraria all’Ambasciatore Polacco in Italia. Non sono in discussione né i meriti dell’ambasciatore Polacco in Italia, in virtù dei quali si è deciso di conferirgli la cittadinanza Onoraria, né la bontà della manifestazione bensì il fatto che nessuna norma statutaria del Comune di Scalea preveda tale istituto. In altre parole si conferisce una onorificenza che non è prevista e regolamentata nello Statuto del Comune di Scalea. All’uopo è stata depositata lo scorso 4 maggio una Mozione a firma del consigliere Comunale Palmiro Manco tesa alla modifica dello Statuto per l’inserimento di un articolo che preveda il conferimento della Cittadinanza Onoraria. Va da sé, infine, che tutte le cittadinanze onorarie conferite negli scorsi anni dovranno essere ratificate in Consiglio Comunale ed inserite nell’albo dei cittadini onorari della città di Scalea”. Il consigliere Comunale Palmiro Manco sarà presente al Consiglio Comunale in segno di rispetto delle personalità che interverranno però si ribadisce che è fondamentale per il nostro paese il rispetto delle regole, sempre e comunque.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: