Cetraro, al via i festeggiamenti in onore di San Benedetto

Cetraro – Hanno preso il via i festeggiamenti in onore di San Benedetto, Patrono dell’Europa e della città di Cetraro. “Per la comunità – scrive il parroco don Francesco Lauria – sarà l’occasione per approfondire ancora una volta la Spiritualità del Santo Patrono. Ogni giorno della novena sarà dedicato ad un ambito particolare: la giornata del ricordo dei defunti nell’anno, le giornate animate delle associazioni Azione Cattolica e Agesci e l’oratorio San Giuseppe. Una giornata di preghiera, sarà dedicata alle vocazioni sacerdotali con il rito di vestizione di 12 nuovi ministranti. Inoltre quest’anno, sarà presente in mezzo a noi la fiaccola “pro pace et europa una”, simbolo dell’insegnamento sulla pace che San Benedetto ci ha lasciato come eredità spirituale. La fiaccola giungerà a Cetraro, venerdì 8 luglio, e sarà consegnata dai giovani di Montecassino ai giovani di Cetraro, rappresentai dai giovani dei rioni che con una corsa a staffetta partendo dal borgo marinai faranno giungere la fiaccola in Chiesa Madre”. I festeggiamenti entreranno nel vivo domenica 9 luglio quando la comunità parrocchiale Beata Vergine Addolorata della contrada San Filippo offrirà l’olio per la lampada votiva che sarà accesa dal sindaco Angelo Aita. Il simulacro del Santo sarà poi accompagnato presso la comunità del borgo, nella Chiesa di San Giacomo. Lunedì 10 luglio San Benedetto farà visita alla comunità dell’Ospedale Civile di Cetraro e nel pomeriggio si imbarcherà del vecchio molo per la tradizionale processione via mare. Durante la notte, a partire dalle ore 23.00 il gruppo coordinato dalla Pastorale Giovanile Diocesana “ÈSempreNaGioia”, sarà presente sulle strade del centro storico per incontrare i giovani presenti e offrire loro un messaggio di speranza e un invito alla preghiera. L’11 luglio, solennità di San Benedetto, a coronare i festeggiamenti sarà l’Abate di Cava de’Tirreni mons. Michele Petruzzelli. “La comunità di Cetraro – conclude il parroco – ha un particolare legame con la Badia di Cava de’ Tirreni che ha accolto nelle sua sacre mura, per un lungo arco di tempo, l’abate Mauro De Caro, figlio diletto di questa comunità parrocchiale, da tutti conosciuto per le virtù umane e monastiche”. Mercoledì 12 luglio si concluderanno i festeggiamenti con la Messa di ringraziamento presieduta da don Luigi Maria Di Bussolo, Padre Foresterario dell’Abbazia di Montecassino che riporterà la fiaccola in Abbazia. L’amministrazione comunale di Cetraro e la Pro Loco Civitas Citrarii hanno anche predisposto alcuni momenti di festeggiamenti civili che culmineranno con il concerto di Ivana Spagna la sera dell’11 luglio. Il don Francesco Lauria rivolge infine un augurio alla sua comunità: “la luce che brilla sul nostro cammino di fede, simboleggiata dalla fiaccola di San Benedetto, possa sempre tenere accesa la speranza, operosa la carità e far ardere in noi il primato dell’amore di Dio, che supera ogni ostacolo e costruisce ponti di umanità”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: