Belvedere, parcheggio negato ad una disabile. L’appello all’assessore Liporace

Belvedere – E’ finita con il botto la kermesse NDF17. Tre giorni all’insegna dei fuochi d’artificio provenienti da più parti d’Europa. Non c’è che dire: una manifestazione organizzata nei minimi dettagli e la macchina organizzativa ha saputo dare il meglio anche stavolta. Ma le defaillance ci sono state, eccome, ma sono da addebitare al Comune di Belvedere che non ha pensato di dedicare ai disabili gli spazi apposta per parcheggiare e potersi godere la manifestazione. E così la sera di domenica alcuni disabili, accompagnati, hanno dovuto fare ritorno a casa, senza potersi gustare le meraviglie pirotecniche.

“Che amministrazione vergognosa – scrive Annamaria D’Anello, che di professione fa l’avvocato – negare un parcheggio a me che sono in carrozzina, mentre il tutto il territorio della stazione è pieno di macchine parcheggiate in ogni dove. Che sia una notte di vergogna per chi non permette a chi ha difficoltà motorie vere di non poter accedere alla manifestazione. Siete delle nullità come nulla è stata la considerazione che avete avuto per me e per i disabili. Grazie”. Insomma parole che fanno male e che giriamo all’assessore alla viabilità, Marco Liporace. Conosciamo Marco: lo conosciamo particolarmente sensibile alla problematiche di chi è in difficoltà. Soprattutto per i disabili. Siamo certi che saprà trovare le giuste parole per scusarsi con la giovane avvocato e che da questo episodio saprà trarre l’esperienza necessaria affinché questi fatti non accadano più.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: