Consorzio Valle Lao Scalea, Ciliberti nuovo commissario. Dovrà indire le elezioni

Scalea – Tanto tuonò che piovve. Non sono bastate lettere, letterine, proclami, e minacce varie per salvaguardare lo status che esisteva ormai da tempo al Consorzio di Bonifica Valle del Lao di Scalea. La giunta regionale nella seduta di martedì ha revocato l’incarico a Domenico Macrì e ha deciso che a guidare l’ente consortile fino a nuove elezioni sarà Pietro Ciliberti. La nomina di un nuovo commissario era stata preannunciata dal governatore Mario Oliverio venerdì scorso durante la visita di Matteo Renzi a Diamante. Soddisfatta naturalmente la Flai Cgil. “Questa volta l’obbligo di indire nuove elezioni è stato sottolineato nel decreto di nomina per cui il consorzio di bonifica dovrebbe avere al più presto un organismo eletto direttamente dai consorziati. Resta in ogni caso da risolvere il nodo degli stipendi arretrati, ben otto maturati nel mese di luglio. Sono be 59 le famiglie che stanno combattendo da mesi con una situazione economica e anche psicologica molto difficile e che toccherà al nuovo commissario gestire. L’obbiettivo del sindacato – si legge ancora – e con l’adesione della totalità dei lavoratori è quello di garantire la immediata erogazione di salari e stipendi a tutto il personale dipendente. Per affermare quindi quel principio di equità e di giustizia per tutti i dipendenti”. Lo sciopero intanto proclamato nei giorni scorsi è stato revocato. Secondo il sindacato è emersa la condivisa consapevolezza di mettere in campo politiche adeguate di riforma dei Consorzi della Calabria, perché diventino enti virtuosi erogatori di servizi efficaci e di qualità all’agricoltura e agenzie dello sviluppo locale che possano dare dignità ai lavoratori ed alle lavoratrici.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: