Diamante, parte il “Mediterraneo Festival Corto” con un parterre di eccezione

Un parterre di ospiti eccezionali, approfondimenti su grandi temi di impegno civile, e, naturalmente, le premiazioni dei cortometraggi in concorso, giunti praticamente da ogni parte del mondo: sono questi gli ingredienti del “Mediterraneo Festival Corto” ( Cùrt’ e màl cavàt ) VII edizione , che si svolgerà nelle serate dell’1, 2 e 3 settembre, con inizio alle ore 21,30, a Diamante in Piazza San Biagio. Il festival è organizzato dal Cinecircolo Maurizio Grande di Diamante e vede nel direttore artistico Francesco Presta e nel direttore tecnico Ferdinando Romito i principali animatori.   L’iniziativa si svolgerà con il patrocinio del Comune di Diamante. Madrina dell’edizione 2017, l’attrice Sarah Maestri protagonista femminile di “Notte prima degli esami” e del fortunato sequel “Notte prima degli esami oggi”. Presidente della Giuria, quest’anno, la talentuosa e impegnata attrice calabrese Annalisa Insardà. Ma altre importanti presenze caratterizzeranno le tre serate del Festival: a cominciare dall’ospite d’onore, Mita Medici: attrice, cantante e personaggio amatissimo dal grande pubblico. Torna a Diamante per il Mediterraneo Festival, Sabrina Paravicini, attrice e autrice, anch’essa popolare volto cinematografico e televisivo. Presenza internazionale di prestigio quest’anno quella dell’attrice inglese Kierston Wareing, pluripremiata nei festival britannici e con all’attivo ruoli importanti con registi come il grande Ken Loach. Il Festival, l’1 settembre, si aprirà con una serata di impegno civile condotta dalla giornalista Mariella Perrone e dedicata a Peppino Impastato, l’attivista antimafia e giornalista siciliano, ucciso   il 9 maggio 1978 a Cinisi, figura di riferimento per tutti quelli che vogliono dire NO ad ogni tipo di mafia. Un vero e proprio evento speciale che vedrà la presenza di Giovanni Impastato, fratello di Peppino, testimone di quella vicenda straordinaria e prosecutore dell’impegno antimafia del fratello. Con lui sarà presente il regista Gregorio Mascolo, l’ultimo ad aver intervistato Felicia Impastato, madre di Peppino e autore di un film dedicato alla figura della coraggiosa madre dell’attivista. La seconda serata del Festival sarà, come di consuetudine, dedicata al Talk Show condotto con la consueta brillantezza dal giornalista Ugo Floro. Tra gli ospiti, come detto Mita Medici e con lei tutti gli ospiti protagonisti del festival. La serata finale, condotta dal giornalista Giuseppe Gallelli, vedrà le premiazioni delle diverse categorie dei corti partecipanti. Top secret, naturalmente, i vincitori delle categorie, ma con due importati anticipazioni. Quelle del premio “Talenti di Calabria” che sarà assegnato ad Alessio Bergamo, giovane produttore e direttore di produzione di Scalea ma emigrato nel 2011 a Londra dove si è affermato con successo nell’ambiente cinematografico britannico e attualmente ricopre il ruolo di Head of Advertisement presso Pinch Media, società di produzione inglese fondata da Enrico Tessarin e Mirko Pincelli, . Così com’è si può rendere noto che a vincere il premio dedicato alle scuole è stato Il cortometraggio (In)Visibile della Classe II A dell’istituto comprensivo Biella 3. Anche quest’anno la rivista Matchnews assegnerà il “Premio della stampa” fatto disegnare appositamente dalla testata web per il Mediterraneo Festival. Evento collaterale il “Mediterraneo Festival Corto” incontra la S.R.C, Scuola di Recitazione della Calabria con le audizioni gratuite che si terranno l’1 e 2 settembre dalle 18.00 alle 23.00 all’ingresso di P.zza S. Biagio, proprio dove si svolge il Festival.

Pippo Gallelli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: