Niente soldi agli operatori ecologici. La Cgil diffida il Comune di Belvedere

Belvedere – “Si diffida codesta spett.le Amministrazione Comunale a non effettuare alcun pagamento a favore della Soc. Ecologia Falzarano srl, ritenendo le somme da corrispondere alla Ecologia Falzarano srl, a garanzia dei crediti da lavoro maturati dai Dipendenti della suddetta Società. Si fa salva ogni azione di legge, a tutela dei crediti maturati dai Lavoratori”. Insomma se qualcuno si deve pagare quel qualcuno sono i lavoratori. Così Vincenzo Casciaro della Cgil, segretario del comparto che ha scritto una lettera al sindaco e all’assessore delegato per risolvere questa annosa situazione, ovvero quella del mancato pagamento del salario agli operatori ecologici. “Con determinazione del Responsabile dell’Ufficio Tecnico n. 52 del 3 agosto 2017 – ha scritto Casciaro – pubblicata il 7 settembre 2017, codesto spett.le Ente ha predisposto la liquidazione della fattura relativa al mese di luglio 2017 a favore della Ecologia Falzarano srl, per il servizio di Igiene Ambientale svolto in forza dell’ appalto aggiudicato da codesto spett.le Ente. Codesta Amministrazione è ampiamente a conoscenza che i Dipendenti della Ecologia Falzarano srl, addetti al servizio citato, non vengono retribuiti da mesi, e più precisamente non sono state loro corrisposte le retribuzioni di giugno, luglio, agosto e saldo quattordicesima mensilità 2017. La scrivente O.S. FP CGIL ha in più occasioni informato codesta Amministrazione Comunale, esortandola altresì a un ruolo più attivo e incisivo.

Le ripetute sollecitazioni effettuate da questa O.S. FP CGIL Comprensoriale, però, a nulla sono servite. Tra questa – evidenzia in ultimo – la richiesta inoltrata a codesto spett.le Ente, di esercitare i poteri sostitutivi di cui al vigente Codice degli Appalti, per consentire a tutti i Lavoratori di avere accesso alle loro legittime spettanze, di fatto negate dall’Azienda da cui dipendono”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: