Tornano a Belvedere i resti del militare Michele Santoro

gabriele_cimoliBelvedere – Dopo oltre 70 anni i resti del militare morto durante la seconda Guerra Mondiale, il marinaio Michele Santoro, hanno fatto ritorno a casa. Alla commemorazione della medaglia d’oro al valor militare erano presenti tutte le autorità, civili e militari: il sindaco Enrico Granata, l’assessore Francesca Impieri, il comandante della capitaneria di Porto, Gabriele Cimoli (nella foto accanto), il comandante della compagnia dei carabinieri, il tenente Daniele Nardone, della Polizia Municipale e della Polizia di Stato.

granataLa cerimonia è stata coordinata dal cerimoniere, Daniele Ponte, che ha visto l’arrivo dell’urna con i resti del militare e poi a seguire la Santa Messa. Particolarmente commosso il primo cittadino, Enrico Granata (nella foto accanto): “Dobbiamo ringraziare lo storico il prof. Mandarano, originario di Praia a Mare, che mi informò della presenza dei resti del militare morto a soli 25 anni durante il secondo conflitto mondiale. Da qui è iniziato l’iter per far ritornare in patria i resti del decorato fucilato in Germania. Per noi è un giorno particolare. Accogliamo i resti del militare con profondo orgoglio per ciò che ha fatto e per aver sacrificato la propria vita per il nostro paese”. Alla commemorazione c’erano anche i familiari del militare che si sono adoperati molto affinché si desse luogo alla sepoltura a Belvedere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: