Diamante, il vicesindaco Casella rinuncia alla indennità di carica

« In un momento come quello attuale di grande difficoltà per tutti, di crisi economica e sociale, di gravi tagli ai servizi e ai mezzi finanziari comunali, la politica per prima deve dare un segnale chiaro e concreto ai cittadini, chiamati a grandi sacrifici e rinunce», lo ha scritto in una lettera al Sindaco il Vicesindaco e Assessore al Bilancio, del Comune di Diamante, Francesca Anna Casella, annunciando la sua decisione. « Credo – ha scritto ancora il Vicesindaco – che le parole non bastino più. Personalmente ho scelto di impegnarmi in politica per spirito di servizio. Pertanto, ritengo eticamente doveroso e corretto da parte mia rinunciare all’indennità di carica in modo da contribuire in prima persona alla riduzione della spesa pubblica. Certamente non è la soluzione a tutti i problemi, ma è un modo per mettere a disposizione della collettività risorse che ci permetteranno di trasformare in realtà progetti E come amministratore che è anche da poco diventata madre ho pensato al futuro dei nostri figli e alla scuola che dopo la famiglia è la principale agenzia educativa e formativa delle nuove generazioni. E quindi, per quest’anno, destinerò la relativa somma all’acquisto di beni materiali per l’Istituto Comprensivo di Diamante. Il tutto, in risposta ad eventuali polemiche strumentali e inutili, per il bene e nel solo ed esclusivo interesse del paese. E lo ripeto – ha scritto in conclusione il Vicesindaco – , come ha avuto modo di dire Papa Francesco : “Questo è il volto autentico della politica e la sua ragion d’essere: un servizio inestimabile alla cittadinanza “.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: