Iniziative per lo sviluppo del territorio. Convegno a San Nicola Arcella

San Nicola Arcella – Emergenza idrica, infrastrutture, portualità. Quali i programmi della Regione per il Tirreno Cosentino? E’ questo il titolo dell’incontro tenutosi nella Sala Consiliare del Comune di San Nicola Arcella. Un tavolo tecnico fortemente voluto ed organizzato dal Consigliere di opposizione, in quota PD, Domenico Osso. Tra i relatori il Capogruppo di minoranza “Liberi di cambiare” Gianpaolo Errigo che ha introdotto i lavori, il Consigliere Regionale Domenico Bevacqua, l’Assessore ai lavori pubblici della Regione Calabria Roberto Musmanno, l’Ingegnere Vincenzo Corvello, il Sindaco di Scalea Gennaro Licursi, il Sindaco di Grisolia Antonio Longo, il Sindaco di Buonvicino Ciriaco Biondi e la Coordinatrice provinciale ZonaDem Giovanna Oliverio che ha moderato l’incontro. Un confronto aperto con i cittadini e gli amministratori presenti in sala che hanno avuto l’occasione, nel corso di un dibattito costruttivo, di porre il loro quesiti. “Le mete della Riviera dei Cedri – ha evidenziato Errigo – devono poter offrire almeno i servizi primari per far crescere qualitativamente il turismo” e per realizzare tanto “occorre ammodernare le rete idrica, realizzare porti ed ogni altra infrastruttura che possa favorire l’accesso alle località”. Dagli interventi dei Sindaci è emersa anche l’esigenza di rendere funzionante l’aviosuperficie di Scalea e di migliorare i collegamenti viari tra la costa e l’entroterra. Puntuali le risposte dei rappresentanti regionali che hanno sottolineato l’impegno già profuso e la volontà di proseguire nelle iniziative intraprese. In particolare, per quanto attiene al sistema idrico “bisogna intervenire – ha affermato l’Ing. Corvello – accelerando il progetto di ingegnerizzazione delle reti, anche al fine di scongiurare situazioni di emergenza come quelle verificatesi”. Dal Consigliere Regionale Bevacqua è giunto agli amministratori locali, invece, l’invito a collaborare con la Regione. “Ognuno deve svolgere il proprio dovere con senso di responsabilità – ha affermato a questo proposito Bevacqua – per poter ottenere risultati attraverso un’azione coordinata e collegata ai progetti portati avanti dalla Regione”. E’ stato l’assessore Musmanno a concludere i lavori. Quest’ultimo ha ribadito che “la fase della programmazione degli interventi è stata già affrontata in Regione e che è giunto il momento di gestire e controllare i finanziamenti nonché realizzare quanto già pianificato per il miglioramento della rete idrica, per contenere il rischio di erosione costiera e per scongiurare quello idrogeologico; il tutto senza distogliere l’attenzione anche dal lavoro portato avanti al fine di potenziare le infrastrutture, ivi compresa la rete ferroviaria”. Un incontro che ha evidenziato le carenze esistenti e rispetto alle quali si chiedono interventi concreti al fine di garantire lo sviluppo dei comuni rivieraschi e di quelli dell’entroterra. Solo attraverso le iniziative della Regione Calabria e l’azione sinergica delle amministrazioni locali si potrà affrontare proficuamente il grave problema dell’emergenza idrica, sviluppare le infrastrutture e quindi potenziare i servizi. La vocazione turistica di questo tratto della Calabria impone ai rappresentanti regionali di adoperarsi per assicurarne la crescita; perché senza una valida ed effettiva offerta di servizi non possono esservi né sviluppo né qualità. La necessità di interventi finanziari ma anche progetti e coordinamento tra ente regionale e comuni per realizzare nuovi progetti come la metropolitana leggera e per sviluppare le infrastrutture già presenti sul territorio, per rendere efficiente il sistema idrico e per realizzare porti che siano in grado di offrire un servizio per l’utenza. Questo il messaggio unanime degli amministratori locali presenti all’incontro nell’ottica di uno sviluppo turistico dell’intero comprensorio.

Tiziana Forestieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: