Minniti a Diamante. Critiche da Ugo Vetere: “Dimenticate le istituzioni locali”

Santa Maria del Cedro – Arriva dalle pagine di facebook il disappunto del Sindaco di Santa Maria del Cedro, Ugo Vetere per il mancato invito all’incontro al quale parteciperà il Ministro degli Interni Marco Minniti. Esattamente come è accaduto nei mesi scorsi, quando l’Alto Tirreno Cosentino ha ospitato il Segretario del PD Matteo Renzi, anche in questa occasione, pare non siano pervenuti inviti nei confronti degli amministratori locali o almeno non nei confronti di tutti. “Mi dicono – afferma il Sindaco Vetere – che lunedì 20 novembre sarà presente sul Tirreno il Ministro degli Interni Marco Minniti, figura istituzionale di primo piano ed appartenente al Partito Democratico (quello che una volta era un partito di sinistra). Partito che continua a non smentire i propri comportamenti. Così come alcun invito è stato recapitato alle (forse alcune) Amministrazioni e ai Sindaci allorquando Renzi è giunto in Calabria, alcun invito istituzionale è giunto per la presenza dell’importante esponente del Governo Gentiloni”. Grande rammarico, dunque, quello che emerge davanti ad “un Partito che, – continua Vetere – nonostante il Segretario Renzi cerca di avvicinare alla gente e ai Sindaci, in Calabria continua a tenere volutamente lontane le istituzioni locali (si ricorda le uniche ad essere state elette dai cittadini) da chi ha un ruolo governativo e nel Partito. “Garbo istituzionale – si legge ancora nel post del primo cittadino – doveva comportare l’invito e la presenza dei primi cittadini calabresi o, quanto meno, di quelli che amministrano realtà difficili come quelle presenti sull’Alto Tirreno Cosentino e che combattono con i fatti il malaffare e la delinquenza organizzata e non, anche e soprattutto in considerazione delle operazioni svolte, da ultimo, dalla Direzione Distrettuale Antimafia sul territorio. Ministro che avrebbe dovuto chiedere ai primi cittadini l’andamento “dei territori” e conoscere in “diretta” le problematiche esistenti.” Infine, Vetere precisa che “Quanto denunciato naturalmente non è rivolto a chi ha organizzato l’evento (trattasi di scuola), ma a chi rappresenta sul territorio il Partito Democratico e le istituzioni.” Accanto al rammarico, emerge forte la sensazione di delusione verso un Partito di sinistra che sembra aver dimenticato le mille difficoltà in cui versano i Sindaci nella gestione amministrativa del territorio; difficoltà che si mostrano ancora più ampie in quei luoghi in cui l’assenza di servizi, l’elevata disoccupazione ed una diffusa povertà rappresentano la linfa vitale per il malaffare. I Sindaci che amministrano con spirito di abnegazione, per migliorare i territori e la qualità della vita di chi li abita, meritano attenzione e sostegno anche attraverso un piccolo gesto qual è un invito per un incontro istituzionale.

Tiziana Forestieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: