Mendicino, cultura, bellezza e intelligenza: convegno per dire no alla violenza sulle donne

Mendicino – “Donna la sua cultura, la sua intelligenza, la sua bellezza…” è il titolo dell’incontro organizzato per dire basta alla violenza sulle donne. L’evento, ideato da Margherita Ricci Delegata alle Pari Opportunità e curato da Finuccia Congi Presidente dell’Associazione Culturale Milleventi, è patrocinato dalla Città di Mendicino e si svolgerà presso il Teatro Comunale il 24 novembre prossimo alle ore 20:00. Tanti gli interventi in programma che saranno introdotti dal Sindaco Antonio Palermo il quale, sensibile al tema della violenza sulle donne, ha fortemente voluto che si organizzasse un incontro all’uopo dedicato. La serata si svolgerà con un giorno di anticipo rispetto alla ricorrenza della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne istituita dall’O.N.U. L’amministrazione comunale ha deciso di affidare l’organizzazione di questo appuntamento a Finuccia Congi che, da sempre attenta alle tematiche sociali, ha accettato questo impegno curandone il profilo culturale, artistico, coreografico e scenografico nonché coinvolgendo i diversi relatori che interverranno nel corso della serata. Saranno presenti oltre alla delegata alle pari opportunità Margherita Ricci, l’artista Adele Lo Feudo, la scrittrice e dirigente scolastico Assunta Morrone, la psicologa Maria Lucente, il giornalista Valerio Giacoia, l’attrice e regista Imma Guarasci, il critico d’arte Alessandra Primicerio, Azzurra Gardi e l’A.S.D. Ballet School nonché Mario Massaro attore e direttore artistico del Teatro Comunale di Mendicino che ospiterà l’appuntamento. Un tema delicato quello della violenza sulle donne che, durante la serata, sarà approfondito attraverso il prezioso contributo di ciascuno dei partecipanti. “Lo scopo della serata – ha affermato il presidente dell’associazione culturale Milleventi – non sarà quello di riportare freddi dati statistici sulla violenza di genere; sarà, piuttosto, quello di divulgare un messaggio destinato a diffondersi oltre i meri confini perimetrici del teatro e a durare nel tempo. Si tenterà di capire quali siano i percorsi migliori da intraprendere per garantire la parità tra uomo e donna. Si discuterà, inoltre, su come aiutare concretamente le donne che subiscono maltrattamenti fisici, psicologici e discriminatori, tanto in famiglia quanto in ambiente lavorativo.” I numeri relativi ai casi di violenza sulle donne non sono rassicuranti. Il fenomeno non accenna a diminuire e in tanti, troppi casi degenera in conseguenze estreme. “Al fine di contrastare queste forme di violenza – aggiunge il presidente di Milleventi – l’incontro si concentrerà anche sulla valutazione dei possibili interventi legislativi da adottare in materia e finalizzati a prevenire e a tutelare le vittime”. L’incontro sarà l’occasione per una più consapevole riflessione sul delicato argomento. A scandire gli interventi dei relatori vi saranno momenti di danza classica e moderna offerti e curati dalla A.S.D. Ballet School. Durante la serata, infine, si darà luogo ad una raccolta fondi volontaria a beneficio delle donne che versano in condizione di difficoltà economica; non bisogna trascurare, infatti, che molte donne continuano a subire, anziché denunciare, perché non indipendenti dal punto di vista economico. Il tema sarà analizzato, dunque, attraverso una completa disamina che terrà in debito conto anche l’aspetto psicologico che investe le forme di violenza; un aspetto non trascurabile, quest’ultimo, considerato che spesso è proprio ciò che impedisce, a chi ne è vittima, di trovare la forza ed il coraggio di ribellarsi.

Tiziana Forestieri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: