Diamante, un Movimento popolare per discutere del porto

Diamante – Nasce il Movimento popolare per Diamante. Molte le prime adesioni del gruppo che si preannuncia come determinante nelle decisioni da affrontare per il paese tirrenico. Buono il livello di discussione che c’è stato sulla questione porto e tutti hanno condiviso l’obbiettivo di chiedere al Comune ed alla regione la rescissione del contratto d’appalto. Si è deciso anche di creare una class action di cittadini per chiedere a favore del Comune danni sociali, ambientali, commerciali  per la mancata  realizzazione dell’opera. Si è deciso anche la preparazione di una manifestazione popolare. Tutti hanno concordato che è finita l’ora delle commissioni, dei telegrammi, dei solleciti. Il crono programma non è stato rispettato né dalla regione né dalla ditta. Si è avuta voce che si sta preparando un nuovo crono programma che porterebbe ad un nuovo prolungamento dei tempi di consegna dell’opera. Il movimento intanto incassa l’appoggio dell’Associazione diportisti La Ciurma con il presidente Francesco Naso,  e dei Lidi balneari con il presidente Enzo Aita. All’incontro hanno partecipato a titolo personale il consigliere di opposizione Pino Pascale che si è detto pronto a qualsiasi azione con il movimento e Antonio Cauteruccio per il gruppo Per una Diamante Migliore. Il 3 dicembre si decideranno le azioni da intraprendere.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: