Praia a Mare, chiude il Pronto Soccorso (Ppi)

Praia a Mare – Chiude il pronto soccorso. O meglio chiude il Ppi che sta per Punto di primo intervento. Un pronto soccorso mai entrato in funzione da quando Scopelliti e la sua giunta regionale decisero che Praia e quindi l’Alto Tirreno cosentino avrebbero potuto porre nel dimenticatoio una struttura che rispondeva ai requisiti del settore sanitario.

Chiude perché manca il personale e quindi dal 1 maggio tutti a casa. Sino al 30 aprile il servizio è assicurato da 5 medici. Sempre se non ci sarà una soluzione da parte della direzione sanitaria provinciale. Il pronto soccorso annovera al momento solo 3 medici per cui non si può garantire una turnazione H24, per cui è probabile la chiusura delle attività. Due medici sono stati trasferiti sul territorio, uno si è dimesso volontariamente ed un altro ha subito un intervento chirurgico per seria patologia e il suo rientro è previsto dopo ottobre. Da parte della direzione sanitaria nessuna conferma. Ma sembra che sia stata richiesta la presenza, per iscritto e quindi in forma ufficiale, di sette medici per poter adeguare la struttura alla normativa vigente, che prevede un Pronto Soccorso con turni di due medici per fronteggiare, dove possibile, e anche in modo adeguato, il periodo estivo.

Ora si attende una risposta da parte del dr. Raffaele Mauro, direttore generale dell’Asp, che dovrà fronteggiare la questione personale con i debiti che stanno salendo in modo esorbitante.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: