Mareggiata, azioni per il territorio. Soddisfazione espressa dal sindaco di Orsomarso, Di Caprio.

“Esprimo viva soddisfazione per l’azione politica messa in campo da Forza Italia sull’emergenza emersa successivamente alla mareggiata che ha colpito il litorale del Tirreno cosentino, affrontata egregiamente nell’immediatezza dai colleghi sindaci e dai privati colpiti dal fenomeno eccezionale”. Esordisce così la nota stampa diffusa dal sindaco di Orsomarso, Antonio De Caprio, a seguito dei pesanti danni causati dagli eventi naturali verificatisi due
settimane fa. “Restano aperte ancora alcune ferite che, solo con una seria condivisione di
obiettivi politico istituzionali può rimarginare, dando alle istituzioni sovracomunali
il ruolo al quale sono deputate in queste imprevedibili circostanze. Abbiamo deciso da subito di portare la nostra vicinanza e fattiva solidarietà alle popolazioni dei territori colpiti, attivandoci sia per doverosa sensibilità umana sia per responsabilità politica e amministrativa. Con moltissimi interventi, abbiamo inteso dare immediatamente una rilevanza mediatica adeguata all’ennesima situazione emergenziale che, purtroppo, si è registrata nella nostra regione, proponendo alle altre forze politiche un percorso da condividere, ma soprattutto chiedendo risposte immediate alla Regione Calabria, attraverso la proposta del Consigliere regionale Gianluca Gallo e, con ulteriori richieste, con un intervento
del Consigliere provinciale e dirigente di Forza Italia, Eugenio Aceto”. Proprio quest’ultima azione politica, registrata nella seduta di ieri del Consiglio Provinciale di Cosenza, rappresenta un’ulteriore pagina di buona politica. “Resteremo vigili nel verificare la corretta e totale attuazione di quanto richiesto alla Regione Calabria – conclude la nota del coordinatore provinciale di Forza Italia, Antonio De Caprio – nella speranza che questa farraginosa macchina istituzionale possa finalmente velocizzare e conseguire il raggiungimento di
ulteriori obiettivi che, purtroppo, per i cittadini calabresi, non trovano emanazione
e conclusione da anni, come avvenuto ad esempio per il Master Plan per gli Interventi di Difesa e di Tutela della Costa”.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: