Aieta (Pd): La giunta Ter di Oliverio parte male. Critiche sul piano politico

«La premessa fondamentale per la mia cultura è che nel ragionamento che segue non entrano giudizi sulle persone che reputo rispettabilissime tutte. Ma sul piano politico emerge netto un dato e cioè che le riunioni di maggioranza ricadono puntualmente nel nulla. La scelta del governatore di nominare assessori esterni vicini ai consiglieri regionali, per come è avvenuto, pone un problema di opportunità politica rispetto ai principi da tutti noi condivisi». Sono le critiche, dure, del consigliere regionale Giuseppe Aieta. Si rompe così quel rapporto decennale tra l’ex sindaco di Cetraro e il governatore. La nuova giunta non va giù ad Aieta: «Dopo aver accolto l’esigenza del governatore di scegliere i suoi assessori fuori dal consiglio regionale – dice Aieta – il buon senso avrebbe dovuto consigliare che nella scelta, così come da me richiesto più volte e dai colleghi condiviso, si evitassero nomi riconducibili agli eletti per evitare posizioni di privilegio. Questo criterio – fa notare – è stato violato finendo per amplificare la già pesante mortificazione riservata ai consiglieri regionali impediti di poter ricoprire la carica di assessore per una espressa volontà del presidente di cui ci siamo fatti carico responsabilmente». «Il governatore – prosegue l’esponente del Pd – avrebbe fatto meglio ad evitare la discussione di maggioranza e operare le sue scelte in piena autonomia ma, giacché si è voluto condividere l’ennesimo criterio dei tecnici, bene avrebbe fatto ad attenersi rigorosamente alle proposte dei consiglieri compresa quella avanzata più volte di non nominare assessori a loro riconducibili. Il secondo tempo di questa esperienza parte male e le scelte operate non uniscono e non contribuiscono a creare quei propositi nei quali avevamo testardamente creduto. Rivolgo, infine, il mio augurio di buon lavoro alla nuova Giunta confermando, ai calabresi, la mia tenace volontà di dare un contributo alla soluzione dei loro drammatici problemi, come sempre in piena libertà e lealtà».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: