San Nicola, Mele: “Opposizione demagogica”

La lettera aperta del gruppo Liberi di Cambiare è l’ulteriore dimostrazione, qualora ce ne fosse bisogno del loro modo di fare opposizione: fuorviante, inconcludente, demagogica.

Scritta a distanza di pochi giorni dalla Convocazione del Consiglio Comunale, raggiunge un livello di volgarità, e dimostra un atteggiamento presuntuoso, da parte di chi è convinto di essere il depositario della verità assoluta. Le affermazioni contenute nella suddetta lettera oltre ad essere gravi si lanciano in valutazioni prive di contraddittorio al solo scopo di creare confusione e allarmismo in chi le legge.

Il gruppo Liberi di Cambiare dimentica, forse, che il luogo deputato alla discussione di un tema così importante e vitale della vita di un ente quale il bilancio di previsione, è il Consiglio Comunale.

E’ in quella sede che presenteremo la nostra proposta di bilancio e la documenteremo in tutta la sua interezza, non evitando di assumerci le responsabilità politiche che l’approvazione del suddetto atto comporta, ma al tempo stesso, senza voler addossare la croce a qualcuno, NON evitando di sottolineare anomali comportamenti e relative responsabilità a carico di funzionari dell’ente, qualora tali responsabilità dovessero emergere.

Quando si grida e si sventagliano irregolarità inesistenti, cercando di intimorire e arrivando addirittura a paventare il tintinnio di manette, paragonando San Nicola Arcella a Reggio Calabria, si crea uno squallido e torbido clima intimidatorio degno dei peggiori regimi, che solo chi non ha argomenti è capace di creare.

Quale sarebbe il fatto incriminato? Che il Revisore ha ritenuto congrua la cifra iscritta a bilancio e che raccomanda di monitorare nel tempo le entrate?

A me sorge il sospetto che l’atteggiamento dell’opposizione è volto a creare falsi problemi, giungendo addirittura a toni intimidatori al fine di distogliere la popolazione dai risultati che questa amministrazione sta raggiungendo. Infatti ciò accade a poche ore dalla firma della Convenzione per il finanziamento dell’Arcomagno che con caparbietà abbiamo ottenuto, e che finalmente potrà mettere in sicurezza e rendere fruibile ciò che è diventato il simbolo della bellezza della nostra regione ed un patrimonio da salvaguardare e custodire gelosamente.

La realizzazione di tale finanziamento comporterà per la nostra cittadina un’innegabile vantaggio economico e di ritorno in termini di immagine.

Questo è solo l’ultimo in ordine di tempo dei risultati raggiunti dalla nostra amministrazione che in sette anni ha cambiato il volto di San Nicola Arcella rendendola più bella, accogliente e solidale, con un’amministrazione che ha sempre avuto l’obiettivo di lavorare per interessi comuni e mai personali.

La gente di San Nicola Arcella sa bene chi sono gli attori in campo, sia nella maggioranza che nella minoranza e lo sa talmente bene che due anni orsono ha compiuto una chiara ed inequivocabile scelta di guardare avanti ed al futuro della propria città.

Barbara Mele, sindaco di San Nicola Arcella

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: