Diamante Futura: i punti che l’esecutivo non affronta

Disertano il Consiglio Comunale con false argomentazioni per giustificare la loro posizione politica sul porto, posizione che non hanno mai avuto il coraggio di esplicitare. Da santoriani quali sono, i due gruppi assenti all’ultimo consiglio comunale non avrebbero potuto votare a favore della delibera-porto; ma se avessero votato NO sarebbero andati contro la volontà di un intero paese, precludendosi ritorni elettorali. L’unica via d’uscita per loro è stata quella di disertare il Consiglio Comunale, soluzione che sta diventando un ritornello. A differenza di chi fa politica solo virtualmente, il tempo comincia darci merito, per il nostro operare per gli interessi generali:

1) PORTO: il Rup ha già riscontrato positivamente la ricezione della delibera-porto, preannunciando che si determinerà di conseguenza.

2) VIDEOSORVEGLIANZA: Il Sindaco ha annunciato l’inserimento dell’obbligo delle telecamere per il rilascio di licenze commerciali autorizzate all’apertura oltre la mezzanotte; la proposta era stata da noi presentata nel 2015 dopo gli spari in un Bar ed all’epoca respinta, sulla scia della nota posizione del leader locale del PD contrario alla videosorveglianza.

3) AREA CORVINO: Realizzazione di nuovi parcheggi e riqualificazione ambientale, sulla base del nostro progetto del 2006.

 

Gruppo Consiliare Diamante Futura

  1. Pascale – G. Savarese

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: