Belvedere, Regionali: lotta a due per uno scranno. Ugolino e Granata in campo

enrico_granataEd ecco che si delineano i primi segmenti di candidature, volute, cercate, guadagnate, sospirate, per le prossime elezioni regionali. A Belvedere Marittimo in campo due pedine da novanta: Riccardo Ugolino e Enrico Granata. Il primo, di sinistra nel Dna, comunista di lungo corso prima, poi Pds e ora Pd, scende in campo sulla scia di Oliverio e Guglielmelli che lo ha voluto nella sua segreteria provinciale. A breve sapremo anche quali deleghe gli saranno assegnate. Riccardo Ugolino, professore alle scuole superiori di materie letterarie, è da oltre 25 anni presente nel mondo politico belvederese. E’ stato assessore e anche vicesindaco con la giunta di Mauro D’Aprile. Conosciute le sue battaglie nel campo sociale.

Enrico Granata è l’attuale sindaco di Belvedere Marittimo. Legittime le sue ambizioni verso lo scranno di Palazzo Campanella. Ci sta pensando da un po’ e ha giocato tutte le sue potenzialità su Mario Occhiuto, cui lo lega un profondo legame che va al di là della politica.

Di sicuro opterà verso una candidatura di centrodestra, come è il colore delle giunte comunali che ha guidato per oltre 20 anni. Infatti si deve a Granata la longevità di amministrazioni comunali: a parte la breve sosta di 5 anni con l’esecutivo D’Aprile, Granata è stato sindaco di Belvedere per due mandati consecutivi per ben due volte.

ugolinoLa lotta sarà cruenta e difficile. Elezioni regionali che coincideranno con quelle comunali, dove Granata intende dare un seguito alle sue linee di pensiero e politiche per Belvedere. Potrebbe lasciare in eredità la poltrona di sindaco anche ad un componente del suo attuale esecutivo: i più quotati Vincenzo Spinelli, Maria Rachele Filicetti, Francesca Impieri. O anche esterni, ma nell’area dell’amministrazione come Vito Caldiero o l’attuale presidente del Consiglio Comunale, Ciriaco Campilongo.

Antonello Troya

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: