La replica. Ugolino: “Sinistroide accezione dispregiativa”

Caro Antonello,io credo che sia sconveniente definire “sinistroidi” i militanti e i simpatizzanti della Sinistra. E’ vero che il suffisso oide, di origine greca (êidos), significa “simile a” e,quindi, sinistroide sarebbe, alla lettera, simile alla Sinistra. Ma a te nn può sfuggire che il termine, di solito usato nella lingua scientifica (alcaloide, asteroide…), abbia assunto con G.Giannini un’accezione dispregiativa. Quindi, non ci garba che tu, come un Feltri o un Belpietro qualsiasi, usi questo termine, attingendo a “L’uomo qualunque”, nel gruppo wapp Belvederecambiaverso, il quale,come si evince dal manifesto costitutivo, è “una lista (gruppo) civico con accentuate caratteristiche democratiche e progressiste”

Nessun termine dispregiativo. Anzi mi sembrava più azzeccato nel contesto più di ispirazione da lista civica che ad appannaggio simbolico-politico. Tutto qua.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: