120 secondi, le notizie regionali e locali (con audio) – 17 marzo

 

I Carabinieri della Compagnia di Paola hanno tratto in arresto un 39enne, noto alle Forze dell’Ordine, originario della Provincia di Udine ma dimorante nell’area urbana di San Lucido, nel basso tirreno cosentino. L’uomo è accusato di detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Rinvenuti e sottoposti a sequestro 12 involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo marijuana, per un peso complessivo di 60 grammi circa; 13 grammi di semi di canapa indiana; 995,00 euro, in banconote di piccolo e medio taglio; n. 2 bilancini di precisione, funzionanti e materiale destinato al confezionamento della sostanza stupefacente.

C’era anche la figlia di Maria Antonietta Rositani, a Reggio Calabria alla catena umana di solidarietà promossa ieri da Laura Bertullo, presidente della Commissione Pari opportunità della Città Metropolitana di Reggio Calabria per manifestare solidarietà alla donna ancora ricoverata al Centro Grandi Ustionati dell’Ospedale di Bari per le gravi ferite riportate dopo che il marito l’ha cosparsa di benzina e le ha dato fuoco in auto.

Lo hanno sorpreso mentre usciva con alcuni oggetti appena rubati dall’ appartamento di una donna di 68 anni. Un uomo di 32 anni è stato arrestato e posto ai domiciliari dai carabinieri a Belvedere Spinello con l’accusa di furto in abitazione, ricettazione, truffa e sostituzione di persona.     I militari, che si erano appostati davanti all’appartamento della donna nell’ambito di un servizio di osservazione, hanno individuato l’uomo e recuperato la refurtiva che è stata restituita alla legittima proprietaria.

Un 23enne originario di Reggio Calabria e residente a Formigine, in provincia di Modena, è stato trovato poco prima delle 4.30 a Rubiera nel Reggiano – lungo la via Emilia Est, a terra in gravi condizioni e soccorso dai medici del 118 che lo hanno portato all’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia dove è ricoverato in prognosi riservata per un importante trauma cranico. Sulla vicenda i carabinieri di Rubiera hanno avviato una indagine.     I militari che non escludono che il giovane sia rimasto vittima di un auto pirata.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: