Diamante, amministrative: sarà Achille Ordine a sfidare Marcello Pascale

Sarà l’avvocato Achille Ordine il candidato a sindaco a Diamante che sfiderà Marcello Pascale. Le ore immediatamente successive all’ultimo saluto al compianto Ernesto Caselli sono state subito intense.
La ricerca di un candidato che potesse mantenere unite tutte le componenti della lista che aveva trovato in Caselli una convergenza convinta non è stata cosa semplice e indolore.
Intanto è doveroso dire che non si può e non si dovrà parlare di sostituzione. L’unicità di ogni persona impone questo passaggio concettuale utile sia a dare il giusto valore alla figura del nuovo candidato sia ad evitare una strumentalizzazione sentimentale di questa nuova campagna elettorale che si aprirà a breve.
È una questione di rispetto per chi non c’è più, per il nuovo candidato e soprattutto per il corpo elettorale.
Anche perché le dinamiche che hanno portato all’individuazione di Ordine pare porteranno con sé dei cambiamenti nella formazione della compagine.
Se è vero come è vero che Caselli era stato accettato da altri pretendenti alla carica di sindaco è anche vero che la sua prematura scomparsa ha lasciato un vuoto che i pretendenti hanno rivendicato.
Pino Pascale, Antonio Cauteruccio e Michele Trifilio su tutti, dopo alcuni tentativi di pescare all’esterno non andati a buon fine.
Lo stesso senatore Magorno, regista della formazione che si era costituita intorno a Caselli, aveva presentato la sua proposta di candidatura.
La serata di ieri pare si stata decisiva nell’individuare Achille Ordine con il benestare anche dell’architetto Savarese, fuori dalle liste ma pur sempre influente.
L’avvocato era stato negli ultimi mesi protagonista della vicenda porto.
Incaricato come consulente aveva collaborato con l’ex sindaco Sollazzo per imboccare la strada della rescissione del contratto e della richiesta di risarcimento danni senza però mai ricevere l’incarico a procedere.
Una situazione particolarmente delicata perché anche sulla questione porto si era giocato il divorzio Magorno – Sollazzo con il senatore lontano dalla posizione del sindaco dato come sponsor del concessionario.
Tutti pezzi di un puzzle che andranno ad incastrarsi nei prossimi giorni mentre nelle prossime ore si capirà chi e quanti candidati della lista Caselli daranno forfait dalla compagine che appoggerà Ordine. Rumors molto accreditati danno Trifilio, Bartalotta e Sticozzi ad un passo dal rifiuto della candidatura.

Gaetano Bruno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: