Processo Frontiera. Condanne e assoluzioni.

A tre anni esatti dall’operazione della DDa che portò all’arresto di 57 persone perché ritenute appartenenti al clan Muto di Cetraro, è stata emessa ieri dal tribunale di Paola la sentenza del processo Frontiera.
Francesco Muto, è stato condannato alla pena di 7 anni e 10 mesi, ed è stato assolto dall’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso. Assolto con formula piena anche l’imprenditore Giorgio Ottavio Barbieri, indagato anche nell’inchiesta Lande desolate. Insieme a lui, sono stati scagionati dalle accusa altri 9 dei 49 imputati. Queste le decisioni assunte dal tribunale collegiale formato da Alfredo Cosenza, presidente, e Rosa Maria Mesiti e Vincenzo D’Arco.

Le condanne
Antonio Abruzzese 8 anni; Davide Bencardino 10 anni; Pierpaolo Bilotta 3 anni; Agostino Bunanio 2 anni e 8 mesi; Vincenzo Campagna 11 anni; Giuseppe Candente 4 anni; Gino Caroprese 13 anni e 4 mesi; Luca Carozzini 1 anno e 4 mesi; Marco Carrozzini 1 anno; Enzo Casale 6 anni e 8 mesi; Angelo Chianello 3 anni; Simone Chiappetta 6 anni e 8 mesi; Giuseppe Crusco 10 anni; Gaetano Favaro 11 anni; Pier Matteo Forestiero 16 anni; Amedeo Fullin 4 anni e 6 mesi; Cono Gallo 10 anni; Vito Gallo 26 anni e 8 mesi; Agostino Iacovo 10 anni e 2 mesi; Emilio Iacovo 21 anni; Alessandra Magnelli 4 anni e 7 mesi; Antonio Mandaliti 16 anni; Francesco Muto 7 anni e 10 mesi; Antonio Pignataro 12 anni; Maurizio Rango 8 anni; Andrea Ricci 8 mesi; Simona Maria Assunta Russo 4 anni e 7 mesi; Mariangela Tommaselli 1 anno e 4 mesi; Alexander Tufo 11 anni; Luigino Valente 23 anni.

Le assoluzioni
Assolti Antonuccio Giuseppe; Giorgio Ottavio Barbieri; Giuseppe Calabria; Maria Iacovo; Massimo Longo; Simone Iannotti; Laura Maccari; Fabrizio Vitale; Michele Rizzo.

da Il Fatto di Calabria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: