Cetraro, Forza Italia: “Individuare il nuovo cancelliere per l’ufficio del giudice di pace”

I consiglieri comunali del Gruppo politico di “ Forza Italia ”, Samuele Losardo, Angela Onorato e Roberto Ricucci, hanno presentato una interrogazione al sindaco Aita chiedendo che ci si adoperi in tempi brevi per la individuazione del cancelliere dell’ufficio del giudice di pace. La dipendente comunale, fanno presente, che ha finora svolto le mansioni di cancelliere, a partire dal 1 agosto p.v. sarà collocata in pensione, per cui si rende necessario e irrimandabile provvedere alla sua sostituzione e indicarne  il nominativo al Presidente del Tribunale di Paola che, tra l’altro, è notorio che ne abbia già fatto esplicita richiesta all’amministrazione comunale di Cetraro; nei mesi scorsi, altro dipendente comunale è stato prescelto e incaricato di compiere il percorso formativo presso l’Ufficio del Giudice di Pace di Paola; la stessa amministrazione ha peraltro indetto, non molto tempo fa, una pubblica manifestazione di interesse per l’individuazione della figura di un dipendente comunale avente i necessari requisiti per poter svolgere, secondo le norme di legge vigenti, le mansioni di cancelliere, per cui chiedono di sapere “se il nostro Comune ha già provveduto alla individuazione del nuovo Cancelliere e alla comunicazione del suo nominativo al Presidente del Tribunale di Paola che, ne aveva fatto giusta ed esplicita richiesta qualche mese fa; il nome del dipendente comunale che, su indicazione della stessa amministrazione, ha svolto il citato percorso formativo presso l’Ufficio del Giudice di Pace di Paola;  se continuano ad esistere i presupposti perché il nostro Comune continui ad essere sede di questo importantissimo ufficio istituzionale, ovvero se altre ed eventuali motivazioni, a noi ignote, potrebbero portare alla sua dismissione e trasferimento in altre realtà territoriali; se non considera, in quest’ultimo caso, la necessità della convocazione del Consiglio comunale, in via di urgenza, al fine della trattazione di questa problematica e della redazione unanime di un Documento con il quale stabilire le più idonee azioni amministrative in difesa dell’Ufficio di Pace nella nostra città”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: