Belvedere, carenza idrica. Interrogazione al sindaco

In una lettera inviata al sindaco, Vincenzo Cascini, al presidente del consiglio comunale, Vincenzo Carrozzino e al responsabile dell’ufficio tecnico, Paola Di Stio, il consigliere capogruppo di minoranza di “Belvedere Città Futura”, Barbara Ferro ha presentato una interrogazione in merito alla  carenza/diminuzione flusso acqua contrade”. Il comune di Belvedere Marittimo, scrive la Ferro, vanta numerose sorgenti di acqua potabile dislocate su varie parti del territorio comunale; che, nonostante ciò, i cittadini di numerose contrade, in particolare le contrade di Santo Janni, S.Elia e contrada Sant’Antonio, lamentano già da tutto il mese di giugno una diminuzione del flusso e addirittura, negli ultimi giorni, la mancanza totale di acqua potabile nelle fasce orarie in cui più necessita questo servizio essenziale; Considerato che le contrade malservite sono numerose e ad esempio a S. Elia, nonostante ci sia la vasca per sopperire a tali disservizi, la stessa non ha la possibilità di riempirsi in quanto l’acqua manca in fasce orarie in cui evidentemente il flusso non è tale da riempire la predetta riserva, che siamo in piena stagione estiva e il disagio non può che aggravarsi nel prossimo futuro, premesso tutto ciò la Ferro chiede il perché del disservizio, quali sono le cause e quali interventi sono stati programmati, volti al ripristino di tale servizio essenziale e in che tempi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: