Belvedere, fogne, acqua, rifiuti, depurazione: prima di tutto va cambiata la mentalità

Non mi accingo a richiamare i miei compaesani. Me ne guardo bene. Siamo tutti uguali, tutti con i nostri difetti (tanti) e pregi (pochi). Tutti ambientalisti quando riguarda la busta gettata per terra come il mozzicone, ma poco inclini a pagare la tassa sui rifiuti. Pronti a lamentarci perché manca l’acqua e poi innaffiamo l’orticello. E non con l’acqua del Consorzio Valle Lao, macché, con quella potabile. Smemorati anche per il tributo da pagare al Comune.

E i social che diventano cassa di risonanza del malessere. Nostro e altrui. Poi gli acquazzoni estivi. Quello di stanotte si che era una vero e proprio temporale. Non ha lasciato scampo a nessuno. Nemmeno alle fogne, che ovviamente sono saltate, provocando danni e nuove spese all’ente. Ricordo anni fa quando l’ufficio tecnico ordinò che l’acqua piovana non dovesse più finire nella rete fognaria abitativa: si insomma se una casa raccoglie le acque piovane e vanno a finire nelle fogne, la rete comunale salta. Moltiplichiamo tutto ciò per ogni casa che abusivamente, scarica nelle fogne, il danno è enorme. Poi ci lamentiamo che i garage si allagano, i sottopassi non più transitabili e che soprattutto che l’acqua del mare è sporca. Il depuratore, benché svolga le sue funzioni in maniera egregia, non riesce a smaltire migliaia e migliaia di metri cubi di acqua. Non ce la fa. E allora trabocca. Esce, finisce per strada, nel mare, nelle cantine. Danni su danni. E allora conviene o no mettersi in regola? Sono certo che l’assessore Marco Liporace e l’ufficio tecnico sapranno adoperarsi per il bene del paese. Dove va a finire la tua acqua piovana? E le tue fogne? Immettiamo del colorante e vediamo il percorso che fa. Lo sappiamo che in tanti, locali, ristoranti, scaricano illegalmente, se ne sente la puzza quando passi vicino. Colorante e vediamo che succede. La Polizia Urbana e tutti gli organi competenti sono pronti. Pronti anche i verbali e multe. Ma, chiediamocelo, c’è la volontà politica di inimicarsi qualcuno? E’ arrivato il momento che alle belle intenzioni seguano i fatti. Quelli veri.

Antonello Troya

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: