Belvedere, accesso ai disabili in area pedonale. Il Vigile urbano: “Solo bugie. La verità è questa”

Giusto per fare la polemica di mezza estate. Già a prima vista l’intervento su facebook del padre di un disabile, “costretto” a barcamenarsi per vie e viuzze, stop forzati e litigi, sembrava qualcosa di strano. E così pare essere. La replica dell’agente di Polizia Urbana non si è fatta attendere. Si tratta di Pasquale Donato il quale non ci sta a passare per uno poco rispettabile dei problemi altrui e per di più arrogante. Chi come noi conosce bene Pasquale sa la persona che è. Disponibile e rispettoso delle leggi. Una persona impegnata nel sociale (con i disabili) e nello sport. Ecco perché la storia raccontata sapeva di guasto. Giusto per gettare un po’ di fango sui vigili.

Questa la sua versione. “Alla domanda del signore di come avrebbe potuto raggiungere la pizzeria – racconta il vigile Donato – ho risposto che per comodità loro sarebbe potuto passare dalla discesa della banca Carime, per parcheggiare al posto disabili a pochi metri dal locale. Se avesse voluto passare dentro l’area pedonale l’avrei fatto passare lo stesso scortandolo io . La moglie invece ha iniziato in modo molto aggressivo a inveire contro di me accusandomi di avere fatto mettere i tavoli dentro l’area pedonale. Al che ho risposto molto educatamente dicendo che non era una mia decisione o competenza. Il signore alla guida invece mi ha ringraziato per le indicazioni che gli avevo fornito per raggiungere il ristorante D&D. Vorrei far notare – prosegue Pasquale Donato – che nonostante i tavoli, rimane un paesaggio di 3 metri e mezzo proprio per eventuali emergenze. Perciò, volendo il loro furgone sarebbe potuto passare , ma essendoci la strada alternativa abbiamo preferito non farli passare all’interno visto la presenza di bambini che scorrazzavano all’interno dell’area pedonale”

A riprova di quanto affermato il vigile tiene a sottolineare che un altro furgone è arrivato poco dopo con un disabile. Macchina poi scortata da lui stesso ad un altro ristorante sempre nell’area pedonale. Si insomma, per i social basta poco deviare la verità.

Antonello Troya

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: