San Nicola A., incidente all’Arcomagno. Italia Nostra: “Tutelare la valenza naturalistica e paesaggistica”

L’incidente avvenuto qualche giorno fa all’Arcomagno, ha di fatto spinto la sezione dell’alto Tirreno di Italia Nostra a intervenire. “Leggiamo che all’Arcomagno, a seguito di un tuffo da un punto posto a  grande altezza denominato  piattaforma,  si è verificato ancora una volta un grave incidente che ha richiesto l’intervento del 118 e poi dell’elisoccorso ed il trasporto di un giovane  all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza. Fortunatamente pare che per il giovane la fase critica sia stata superata.

Quanto successo ripropone con forza due questioni:

1)- la necessità che il comune di San Nicola Arcella predisponga un’ Ordinanza, che, revocando quelle precedenti, fissi precisi paletti  comportamentali dell’utenza  sia ai fini della tutela paesaggistica e ambientale di questo prezioso e fragile sito, sia  ai fini della sicurezza delle persone. Non vogliamo polemizzare con la sindaca Mele, ma non riusciamo ancora a capire perché tutto ciò non sia ancora avvenuto malgrado gli annunci, né comprendiamo perché non se ne spieghino le ragioni;

2)- L’Arcomagno, proprio per la sua valenza naturalistica e paesaggistica e per il grande afflusso di visitatori deve essere sottoposto ad una verifica di sostenibilità e soprattutto non può essere abbandonato a se stesso, come sta avvenendo,  senza che al suo interno vi sia una constante presenza di addetti al controllo. Quattro cartelli messi li servono a ben poco.  Spiace infine costatare che rispetto a queste questione, che non ci sembrano di scarsa rilevanza,  il Comune di San Nicola  si chiuda a riccio e non accetti in alcun modo di confrontarsi anche a distanza, nell’interesse esclusivo di quanti hanno a cuore questo sito che rappresenta il luogo simbolo  per cui è conosciuto il paese tirrenico”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: