Verso le regionali: Antonio Praticò si sposta verso Occhiuto. Oliverio bye bye

Che le cose non andassero per il verso giusto tra Antonio Praticò, sindaco di Praia a Mare e il presidente della Regione Calabria, Mario Oliverio si era capito già all’indomani della famosa visita del governatore all’ospedale dell’alto Tirreno. Giorno immemorabile: quando Oliverio promise ad “Urbi et orbi” che si sarebbe incatenato a Roma se il governo non avesse sciolto la questione commissariale della sanità calabrese. E Praticò, fedele al presidente si era dovuto ingoiare il rospo. Lo sappiamo tutti come è andata a finire. Che la Calabria è ancora commissariata: anzi c’è il famoso decreto Calabria del Ministro Grillo e che sta andando tutto in malora. Compresa Praia a Mare che, per intenderci, non esiste quasi più se non fosse per alcuni servizi in day hospital e ambulatoriali. E così il sindaco “a vita” di Praia ha deciso di prendere armi e bagagli politici e offrire al suo amico Mario Occhiuto, candidato in pectore del centrodestra (in odore di vittoria) una visita nella bella cittadina. I suoi viali, le sue bellezze e perché no, anche il suo pacchetto di voti. Tra i due, come si evince dalla foto, è scattata la scintilla politica. Possiamo solo immaginare un deciso confronto sui temi che affliggono la nostra bella regione. E naturalmente una unione di intenti. Ma Praticò non si ferma certo qui. Sembra siano in partenza una serie di missive indirizzate ai sindaci della costa sul ruolo svolto (assenze ingiustificate) nella questione ospedale.

Antonello Troya

@antonellotroya

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: