News, le brevi di oggi

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.0 è stata registrata alle 8.11 nel territorio di Catanzaro. L’epicentro é stato localizzata a Caraffa di Catanzaro, un centro a pochi chilometri dal capoluogo. Secondo quanto riferito dalla Protezione civile non risultano, al momento, né feriti, né danni. La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, oltre che nel catanzarese, anche nel lametino. A Catanzaro, a titolo cautelativo, gli istituti scolastici sono stati fatti evacuare. Numerose telefonate stanno giungendo alla sala operativa dei vigili del fuoco di Catanzaro ma soprattutto per avere notizie e rassicurazioni. A Catanzaro, oltre alle scuole, sono stati evacuati anche gli uffici della Prefettura. Al momento gli alunni delle elementari e medie del Convitto Galluppi, uno degli istituti storici del capoluogo, sono radunati in piazza Prefettura in attesa di una decisione sul loro eventuale rientro a scuola.

“In questo giorno di dolore noi cittadini vi siamo vicini. Grazie di cuore per tutto ciò che fate per noi. Onore a voi”. E’ il semplice e toccante contenuto di un bigliettino che, insieme ad una rosa rossa con nastro tricolore, una signora di Vibo Valentia stamattina ha consegnato al corpo della guardia della Questura, per partecipare al cordoglio che ha colpito la Polizia di Stato per la morte di Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, i due agenti uccisi a Trieste. Matteo, tra l’altro, aveva frequentato nel 2013 il 186mo corso di formazione proprio nella Scuola Allievi Agenti di Vibo Valentia. Alla sconosciuta signora, che ha lasciato il fiore ed è andata via senza che ci fosse il tempo di chiedere il nome, è scritto in una nota della Questura, “va il commosso ringraziamento del Questore di Vibo Valentia e di tutti i suoi poliziotti, uniti nel dolore dei colleghi e delle famiglie delle vittime di Trieste”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: