Diamante, Maiolino: “Restauriamo il Murale per la strage di Lampedusa”

Caro Ernesto

La cronaca di oggi  con le immagini  delle vittime dell’ennesimo naufragio  di migranti nel canale di Sicilia riporta tristemente alla memoria  le 368  vittime  che il 3 ottobre 2013 perirono nelle acque di Lampedusa. In quella occasione, tu eri sindaco, e Diamante volle dare un segno tangibile della sua sensibilità civica ai temi dei migranti e dell’accoglienza dedicando  un murale del  Centro Storico proprio alle vittime di Lampedusa. Lo fece  nella giornata del IV Novembre  apponendo  al di sopra del Murale una Targa ricordo del tragico evento in una partecipata manifestazione  alla presenza del Prefetto,  dei rappresentanti delle  Forze armate, dei  sacerdoti e dei ragazzi delle scuole   facendo balzare la notizia su tutta  la stampa  anche nazionale. Ora quel  murale, realizzato in Corso Garibaldi,  dall’artista  Francesco Bulzis  di Scalea, rischia  completamente di scomparire  in quanto fortemente deteriorato da un ampio distacco di intonaco che è destinato ad ampliarsi con le infiltrazioni  delle prossime frequenti piogge. Quel murale ha urgente necessità di essere restaurato,  il valore simbolico che rappresenta lo pone in una posizione preferenziale rispetto a tante altre opere murarie che necessitano di altrettanti interventi. Ti faccio questo pubblico invito ad intervenire dopo averti  privatamente  segnalato il caso, inviandoti anche il contatto dell’artista che si era già reso disponibile al restauro,  già nei mesi scorsi, e dopo averlo segnalato  ad altri amministratori con cui ho avuto occasione di parlare.  Credo che l’ operazione non presenti costi che potrebbero essere  da impedimento, considerato fra l’altro, che un intervento simile è stato fatto per il murale celebrativo dei 150 anni dell’Unità d’Italia tema importante ma sicuramente meno attuale dei morti di Lampedusa. Tra l’altro mi meraviglio come questo caso sia passato inosservato  da alcuni tuoi amministratori che in tutti questi anni  sono stati così solerti a  segnalare ed evidenziare disattenzioni e inadempienze rispetto a problemi di questo tipo. Hai detto  che stai lavorando ad un ambizioso progetto che  prevede il passaggio di tutto il patrimonio muralistico di Diamante  ai Beni Culturali che meglio e con maggiori competenze potrebbero occuparsi di tutte le problematiche dei Murales. Speriamo!  Ma nel frattempo in attesa delle grandi cose annunciate facciamo le piccole cose che si possono fare.

Franco Maiolino

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: