le notizie di oggi

Zero contagi anche oggi in Calabria dove finora sono stati effettuati 76.112 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.159 e quelle negative sono 74.953. A riferirlo è il bollettino quotidiano della Regione. Le vittime, dall’inizio dell’epidemia, sono 97.

Da tre mesi non può vedere la figlioletta, affidata ai genitori del suo ex compagno, da lei denunciato per le violenze subite nel corso degli anni. Prima in Emilia, poi in Calabria, dove si è nel frattempo trasferita. E’ la situazione di una giovane donna resa nota dal suo avvocato, Massimo Bambara, che presenterà un ricorso al tribunale per i minorenni di Catanzaro per ottenere l’affidamento esclusivo della bimba, due anni, e ha denunciato, oltre all’ex, anche un’assistente sociale del servizio competente per abuso di potere e ‘complicità’ con i nonni paterni nell’escluderla dalle relazioni con la figlia.

Gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Rogliano, Parenti e Marzi hanno consegnato ai Carabinieri della Compagnia di Rogliano, nel corso di una sobria cerimonia svoltasi stamattina, oltre 200 elaborati stesi individualmente nelle scorse settimane ed incentrati sul tema della solidarietà e vicinanza espresse dagli uomini dell’Arma alle comunità di Rogliano e Santo Stefano di Rogliano, durante colpite dall’emergenza sanitaria Covid – 19 e dichiarate zone rosse.

I carabinieri di Paola hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti soggetti, già noti agli inquirenti. Si tratta di R.M., di 42 anni, G.F. (22), ritenuti responsabili, a vario titolo ed insieme ad altre due persone indagate in stato di libertà, di associazione per delinquere finalizzata al furto pluriaggravato e continuato, nonché alla ricettazione. I due denunciati sono indagati per concorso insieme ad altre nove persone. Le ordinanze sono state emesse dal Gip di Paola Rosamaria Mesiti, su richiesta dei sostituti procuratori Rossana Esposito e Maurizio de Franchis, coordinati dal procuratore Pierpaolo Bruni.

    Le indagini, iniziate a maggio del 2016, hanno consentito di accertare l’esistenza di un’associazione composta da soggetti noti alle forze dell’ordine, tutti originari dell’area urbana di Cetraro, che era attiva nell’area del tirreno cosentino per commettere furti di autovetture, prevalentemente Fiat Panda, e di gasolio da automezzi. Auto e gasolio erano destinate alla ricettazione

Un uomo di 34 enne, Saverio Santoro, è stato ucciso a Campana, nel Cosentino, con diversi colpi d’arma da fuoco. Il delitto è avvenuto mentre l’uomo, già noto alle forze dell’ordine, era a bordo della sua auto su una strada fuori dal centro abitato. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini per ricostruire la dinamica del delitto. Al momento nessuna ipotesi viene fatta circa il movente.

La Guardia di Finanza di Cosenza ha compiuto in Calabria e in Basilicata un’operazione contro il caporalato che ha portato all’arresto di 52 persone. Per 14 delle persone coinvolte é stata disposta la custodia cautelare in carcere, mentre le restanti 38 sono agli arresti domiciliari. A carico di altre otto persone sono stati emessi obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria. L’operazione ha anche portato al sequestro di 14 aziende agricole, 12 in Basilicata e 2 in provincia di Cosenza. L’operazione ha riguardato le province di Cosenza e Matera. Gli arresti ed i sequestri sono stati fatti in esecuzione di un’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Gip di di Castrovillari, Luca Colitta, su richiesta del pm Flavio Serracchiani.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: