Belvedere, getta la “roba” ma i carabinieri lo vedono. Obbligo di dimora per un 49enne

All’arrivo dei carabinieri ha gettato l’involucro, simile a quelli degli ovetti di cioccolata, nella cuccia del cane. Ma i militari l’hanno visto e hanno trovato cocaina per dodici dosi. E così l’operazione portata avanti in modo certosino dai carabinieri di Belvedere Marittimo coordinati dal maresciallo Alessandro Diana e al comando del capitano Andrea Massari, ha portato all’arresto di un uomo di 49 anni A.P. di Belvedere Marittimo, già noto alle forze dell’ordine. I controlli da parte dei militari sono stati estesi sulla persona e all’interno dell’abitazione dell’uomo, ambito nel quale è stata rivenuta altra sostanza stupefacente, 3 grammi di marijuana, materiale idoneo al confezionamento della droga ed una rilevante somma di denaro contante suddivisa in banconote di piccolo taglio. Le analisi condotte con celerità dal Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti dell’Arma dei Carabinieri hanno permesso di accertare che dal quantitativo di sostanza stupefacente sequestrato, sulla base del principio attivo contenuto nello stesso, avrebbero potuto essere ricavate circa 18 dosi di cocaina da destinare alla vendita al dettaglio. Informata la Procura della Repubblica di Paola, il 49enne è stato dichiarato in stato di arresto. Nel corso dell’udienza per rito direttissimo odierna presso il Tribunale di Paola, l’arresto dell’uomo, difeso dall’avvocato Amerigo Cetraro, è stato convalidato ed è stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di dimora.

An.tr.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: