Le notizie di oggi, 21 giugno

 Tre nuovi casi in Calabria a fronte di 957 tamponi eseguiti, dopo 4 giorni a zero nuovi contagi. I positivi attuali sono 35 (+2) e quelli totali 1.165 a fronte di 83.171 tamponi. I guariti sono 1033 (+1). I ricoverati in malattie infettive sono 18 e le vittime 97. Lo riferisce il bollettino della Regione. I positivi sono a: Catanzaro 15 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 168 guariti; 33 deceduti. Cosenza 1 in reparto; 8 in isolamento domiciliare; 425 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria 2 in reparto; 6 in isolamento domiciliare; 252 guariti; 19 deceduti.

Un corpo senza vita e in avanzato stato di decomposizione é stato trovato nel tratto di mare antistante San Ferdinando, centro della Piana di Gioia Tauro. Ad avvistare il cadavere era stato per primo un bagnante, che ha dato l’allarme avvisando carabinieri e Capitaneria di porto di Gioia Tauro. Nel frattempo, però, il cadavere era stato trascinato al largo dalle correnti. Sono state così avviate le ricerche ed il corpo é stato trovato a distanza di alcune ore al largo dai sommozzatori dei vigili del fuoco. Nessuna ipotesi, al momento, sulle cause della morte, nè sull’identità dello sconosciuto. Non é stato possibile accertare neppure se si tratti di un uomo o di una donna. Le indagini vengono condotte dai carabinieri e dalla Capitaneria di porto, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Palmi.

Un docente già componente della commissione di esame di maturità dell’Istituto nautico di Pizzo è risultato positivo al coronavirus al primo tampone. Si tratta di un insegnante di 65 anni, di Nicotera (Vibo Valentia), che faceva parte – prima di essere sostituito a pochi giorni dall’avvio delle sessioni – di una delle commissioni di esame impegnate nella scuola. A seguito dell’esito del test tutto il personale è stato immediatamente contattato dal dipartimento di prevenzione dell’Azienda sanitaria di Vibo Valentia per essere sottoposto al tampone. Contattati anche gli insegnanti che non fanno parte delle commissioni di esame. La notizia della positività del docente, che sarebbe venuto a contatto con una coppia rientrata nei giorni scorsi dal nord, ha creato apprensione tra gli addetti ai lavori. E così le prove d’esame in corso sono state immediatamente sospese, in attesa di individuare una nuova data

Una vasta area all’interno di un terreno privato nella quale sono stati abbandonati scarti di ogni genere, è stata sequestrata ad Acri dai carabinieri forestale che hanno denunciato il proprietario per gestione illecita di rifiuti. I militari, nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno individuato, in località “Policaretto”, la discarica abusiva all’interno della quale erano stati depositati direttamente sul suolo pneumatici e veicoli fuori uso, metalli ferrosi, scarti provenienti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, elettrodomestici come lavatrici, frigoriferi e altri rifiuti elettrici ed elettronici. Gli accertamenti ulteriori hanno consentito ai carabinieri forestale di constatare che parte del materiale, in particolare cavi di impianti elettrici, veniva anche sottoposta a combustione al fine di ricavarne materiale ferroso da rivendere. I militari stanno lavorando per risalire all’identità dei proprietari dei veicoli fuori uso a cui sarà irrogata una sanzione amministrativa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: