Diamante estate 2020, il sindaco Magorno interviene sul covid: “Mantenere alta la guardia”

“Le notizie che giungono negli ultimi giorni dalla nostra regione sulla presenza di focolai di Covid 19 ci dicono che non bisogna assolutamente abbassare la guardia, pur non cedendo ad alcuna forma di inopportuno allarmismo”. Così il sindaco di Diamante, Ernesto Magorno in merito agli ultimi focolai che sono stati registrati in Calabria. Il primo cittadino invita tutti al rispetto delle regole di distanziamento sociale e all’osservanza di tutte le precauzioni previste, a cominciare dall’uso di dispositivi come le mascherine, così come alla forma più semplice di prevenzione: quella di lavarsi spesso le mani utilizzando anche gel igienizzanti, ampiamente diffusi in commercio e presenti all’entrata dei luoghi pubblici e delle attività commerciali. “Nella nostra Città – racconta il sindaco di Diamante – che è stata fino ad ora di esempio, continueranno i controlli che si intensificheranno per consentire a tutti di trascorrere un’estate serena e sicura. Come Amministrazione Comunale siamo particolarmente soddisfatti che Diamante, da subito, sia stata affollata da tante presenze che sicuramente aumenteranno con l’avvicinarsi al clou della stagione turistica. Proprio per questo non bisogna vanificare l’enorme sforzo che è stato fatto, nei mesi scorsi, per contrastare il contagio da coronavirus. Un impegno, che è stato costante e che ho condiviso con tanti sindaci, anche quando sono giunti, anche dal nostro territorio, esempi negativi e segnali di irresponsabile rilassatezza che andavano nella direzione opposta. Non si può far crescere una comunità invitando a non rispettare le regole. Sono fiducioso e confido nello straordinario senso di responsabilità di tutti, concittadini e ospiti della nostra città. Lo ripeto: non abbassiamo la guardia e osserviamo le regole, per trascorrere un’estate tranquilla e godere di quanto di meraviglioso Diamante e Cirella offrono a tutti noi”.

Antonello Troya

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: