La ‘Ndrangheta vuole compiere un attentato a Gratteri. Il killer residente a Belvedere Marittimo

E’ residente a Belvedere Marittimo il presunto killer che dovrebbe compiere un attentato al procuratore antimafia di Catanzaro Nicola Gratteri. Questo secondo quanto riportato in una lettera anonima indirizzata ai Carabinieri della Compagnia di Lagonegro in provincia di Potenza. Una missiva che svelerebbe, secondo quanto riporta “Il Fatto Quotidiano” di oggi, un nuovo progetto di attentato nei confronti del procuratore antimafia di Catanzaro. La cosca che avrebbe commissionato l’attentato potrebbe essere quella dei Mancuso di Limbadi, che avrebbe incaricato un suo uomo di fiducia per portare a termine il piano. Un progetto che sarebbe addirittura in fase avanzata e nella missiva verrebbe indicato anche il nome del killer residente a Belvedere Marittimo. La Procura di Salerno, competente sulle indagini che riguardano i magistrati del distretto di Catanzaro, avrebbe già aperto un fascicolo contro ignoti. Non è la prima volta che Gratteri finisce nel mirino della ‘ndrangheta. Nello scorso mese di gennaio un confidente aveva parlato agli investigatori di un altro progetto di attentato per il quale era stato persino assoldato un killer esperto nell’utilizzo di un fucile ad alto potenziale. Motivi che avevano spinto gli investigatori ad aumentare il livello di sicurezza nei confronti del magistrato.

Antonello Troya

#belvederemarittimo #gratteri #antonellotroya #killer

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: