Sanità: Di Natale chiede la riapertura dei presidi. I sindaci: ‘No ospedali da campo. Si ad hotel covid’

Emergenza sanitaria: intervengono i sindaci

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

“Tenendo conto dell’emergenza sanitaria in atto, consapevole della precarietà del nostro sistema sanitario, ho richiesto al Presidente del Consiglio regionale, On. Tallini, la convocazione urgente del Consiglio al fine di fornire un chiaro atto di indirizzo sull’adeguamento e sulla riattivazione delle strutture ospedaliere in essere nella provincia di Cosenza”. lo afferma il consigliere regionale Graziano Di Natale, vicepresidente della commissione regionale contro la ‘Ndrangheta, impegnato in prima linea sul fronte sanitario. “Dopo diverse visite istituzionali, a seguito del costante dialogo con i direttori sanitari della provincia, faccio mia la volontà di tantissimi cittadini onesti di poter usufruire, qualora purtroppo sia necessario, degli ospedali al momento inutilizzati.
Diversi presidi -prosegue il segretario-questore dell’Assemblea regionale- della provincia risultano essere pronti logisticamente ed utilizzabili in maniera tale da poter accogliere pazienti. Nello specifico le strutture di Trebisacce, Cariati, Lungro, San Marco Argentano, Praia a Mare, San Giovanni in Fiore, Acri e Rogliano sono da ritenersi indispensabili in un territorio molto vasto”. L’azione politica di Di Natale, basata su interventi rapidi, è propedeutica in vista di una seria riprogrammazione del sistema sanitario.

Intanto i sindaci dell’alto Tirreno Toni Iorio – Sindaco di Tortora, Antonio Praticò – Sindaco di Praia a Mare e Gennaro Marsiglia – Sindaco di Aieta, sollecitano la Regione Calabria a portare avanti la linea degli hotel-Covid. “Rifiutiamo categoricamente – scrivono – la realizzazione di un ospedale da campo per come abbiamo avuto modo di apprendere, perché Praia ha un eccellente Pronto Soccorso, munito già di tenda per i sospetti COVID – dove si effettua il TRIAGE e la visita del paziente. Infine si sottolinea che la struttura ospedaliera di Praia a Mare è già dotata di impianto ossigeno centralizzato, letti nuovi mai utilizzati e servizi igienici efficienti, tali da mettere in funzione immediatamente i citati 20 posti letto, e che ove necessario possono essere implementati da ulteriori 20 posti, sempre all’interno di detto Ospedale.
an.tr.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: