Newsletter del 1 dicembre

Le elezioni in Calabria si terranno nel giorno di San Valentino. Il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, ha indetto le regionali per il 14 febbraio 2021. Lo prevede un decreto adottato nella giornata dallo stesso Spirlì: sulla data erano arrivate nei giorni scorsi le intese, previste dalla normativa vigente, del presidente del Consiglio regionale e del presidente della Corte d’appello di Catanzaro.

“La legalità é prioritaria”. Lo ha detto il prefetto Guido Longo, commissario ad acta alla Sanità in Calabria, parlando con i giornalisti al suo arrivo a Catanzaro. Longo ha atteso i cronisti davanti all’ingresso della Cittadella regionale. “La legalità – ha aggiunto – rimane centrale perché produce servizi migliori, libertà di scelta e, soprattutto, risparmi. Però c’é anche un’altra esigenza altrettanto importante, che é quella di migliorare qualitativamente gli standard della sanità in Calabria. Bisogna migliorare perché la legalità si fa con gli atti e non con le parole. Si fa con i provvedimenti. Da dove parto? Bisogna vedere con i propri occhi, osservare e capire.

Calano i nuovi positivi in Calabria (270 contro i 294 di ieri) e, per la prima volta negli ultimi mesi, diminuiscono anche i casi attivi che sono 10.970 (-54) anche se resta alto il numero delle vittime, 14 nelle ultime 24 ore che portano il totale da inizio pandemia a 295. 
    Dati che sembrano indicare un’inversione di tendenza nella diffusione del Covid 19 che giungono nella giornata in cui fa ingresso nel suo ufficio alla Cittadella regionale a Catanzaro, il nuovo commissario per la sanità Guido Longo, che tra le priorità ha inserito il piano Covid.

 Finora sono 15 le domande di partecipazione, per un totale di 493 posti letto disponibili, alla manifestazione di interesse avviata dalla Regione Calabria per l’individuazione di strutture ricettive da adibire a “Covid hotel”. La Regione, lo scorso 20 novembre, aveva pubblicato una manifestazione di interesse volta a creare una short list di strutture ricettive alberghiere per assicurare l’ospitalità a soggetti positivi al Covid-19 asintomatici o paucisintomatici e a soggetti che devono osservare quarantena domiciliare.

Due reggini, di 21 e 17 anni sono stati denunciati, a Polistena, dai carabinieri della Compagnia di Taurianova perché, nonostante le restrizioni in vigore per l’emergenza epidemica, sono stati trovati in possesso di 200 candelotti pirotecnici artigianali. In particolare, durante normali controlli stradali, i militari hanno fermato una autovettura con a bordo i due giovani. Hanno quindi proceduto ad un controllo più attento, notando, ai piedi del passeggero, due sacchi in plastica contenenti numerosi candelotti, risultati essere materiale pirotecnico artigianale, privo di qualunque marchiatura e controllo di conformità.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: