Scalea, il Re è ormai nudo, ma il sindaco Perrotta cosa intende fare?

La differenza di questa ultima tornata elettorale l’ha fatta il popolo di Scalea. Dilaniata da faide politiche interne, di liste in odore di casi giudiziari, di ispirazioni alle decennali commistioni tra favori e politica, tra ‘ndrangheta e politica, ha avuto la forza di rialzarsi e di cambiare il suo volto. Il sindaco Giacomo Perrotta è una persona perbene. Si è fatto accompagnare in questo viaggio da altrettante persone in gamba e desiderose di far valere le proprie ragioni, il proprio pensiero. Perrotta ha dimostrato che il voto di opinione esiste. Non gli resta altro che ricostruire sulla macerie lasciate da Plinius e Re Nudo. Il tempo deciderà se le tesi avallate dalla procura porteranno ad un processo e ad eventuali condanne o meno. E sarà lo stesso tempo che deciderà se Perrotta avrà lavorato bene oppure no. Perrotta ha di fronte enormi opportunità che si equiparano a grosse responsabilità. Quelle responsabilità cui sarà chiamato a rispondere. Quindi registreremo un cambiamento di rotta anche nel campo delle onoranze funebri? Delle concessioni cimiteriali? Delle autoscuole? Si insomma di tutte le categorie a rischio? Aspettiamo tanto da questo nuovo corso della storia. E poi la storia giudicherà.

Antonello Troya

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: