Scalea, distrutto lo stabilimento balneare ‘El Marinero’

Un boato e poi le fiamme. Tutto in pochi minuti e lo stabilimento balneare “El Marinero” a Scalea finisce in cenere. È accaduto questa mattina intorno alle 7,00. Sembra che a provocare lo scoppio sia stato il gas acceso da una scintilla provocata da un congelatore presente all’interno della struttura. Le piogge di questi giorni potrebbero aver provocato il corto circuito e quindi far saltare la struttura. “El Marinero” è uno dei più quotati lidi di Scalea. Il suo proprietario Cristian Palma aveva investito nella sua struttura facendola diventare punto di riferimento dei turisti. All’interno della struttura erano presenti ombrelloni, sedie e tutto quanto più essere utile per uno stabilimento balneare, materiale andato distrutto. Per aiutare il titolare è partita una raccolta di fondi sui social. Anche l’amministrazione comunale ha voluto esprimere la sua vicinanza a Palma, “giovane imprenditore della nostra città”, e anche attraverso una nota del presidente del consiglio comunale, Gaetano Bruno: “Piena solidarietà – scrive Bruno – all’amico Cristian. Sono passato stamattina e la scena era desolante. Ho notato però in Cristian un coraggio fuori dal comune. Sono certo che ripartirà”.

Antonello Troya

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: