Newsletter del 23 febbraio

 Individuare i luoghi dove vaccinare gli over 80. E’ la priorità delle Asp dopo l’accordo raggiunto nei giorni scorsi con i medici di base. Se una parte dei 130.778 ultraottantenni calabresi potranno essere vaccinati direttamente negli studi medici, infatti, un’altra parte dovrà farlo in strutture diverse causa la mancanza di locali idonei in alcuni studi. “La campagna di vaccinazione – ha affermato il presidente ff della Regione Nino Spirlì – ha finalmente un cronoprogramma preciso. Il nostro principale obiettivo, adesso, è quello di assicurare una rapida ed efficiente somministrazione delle dosi, al fine di tutelare il maggior numero di calabresi e, al contempo, di permettere una rapida ripartenza della nostra economia”.  

Arriva in pronto soccorso e muore, ma i familiari lo scoprono due giorni dopo. E’ accaduto all’ospedale dell’Annunziata di Cosenza dove il 16 febbraio scorso è giunta un’anziana ospite di una casa di riposo di Dipignano, e della quale i familiari hanno perso completamente le tracce per poi ritrovarla due giorni dopo in una cella frigorifera dell’obitorio.

Una casa alloggio trasformata abusivamente in una casa di riposto per anziani è stata sequestrata dai carabinieri dei Nas su disposizione della Procura di Reggio Calabria che ha anche notificato tre avvisi di garanzia nei confronti del legale rappresentante della cooperativa sociale che gestiva la struttura e di due operatori socio sanitari, indagati, a vario titolo, per abbandono di persone incapaci, maltrattamenti ed esercizio abusivo della professione sanitaria. 

Gli agenti delle Volanti della Polizia hanno segnalato 44 persone per inosservanza delle norme anti Covid. I poliziotti sono intervenuti in una struttura privata nel quartiere Catona di Reggio Calabria dopo una segnalazione giunta alla sala operativa della Questura di un ricevimento serale in corso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: